venerdì 24 luglio 2015

177. La "Piccola Wendy"

La "Bird Girl" è una scultura realizzata nel 1936 da Sylvia Shaw Judson a Lake Forest, nell'Illinois. E' stata scolpita a Ragdale, residenza estiva della sua famiglia, ed è diventata famosa nel 1994, quando è apparsa sulla copertina del romanzo "Mezzanotte nel giardino del bene e del male" .
La statua, che è in bronzo ed è alta 127 cm, rappresenta una ragazzina con un abito semplice e un'espressione fra il triste e il contemplativo, ha la testa inclinata sulla spalla sinistra e sta in piedi con i gomiti appoggiati sulla vita mentre regge due ciotole, che sembrano delle "mangiatoie per uccelli". Sulla base in pietra c'è un'iscrizione che riporta un passo della Bibbia:

"We are confident, I say, and willing rather to be absent from the body, and to be present with the Lord. II Corinthians 5:8"

("Ma siamo pieni di fiducia e abbiamo molto più caro di partire dal corpo e d'abitare col Signore. II Corinzi 5:8")

La scultura è stata commissionata come scultura da giardino da una famiglia del Massachusetts. La modella che posò per la statua aveva al tempo 8 anni e si chiamava Lorraine Greenman (ora Lorraine Ganz).
Dal calco in gesso originale vennero fatte solo quattro statue. La prima andò nel giardino del Massachusetts. La seconda venne inviata a Washington e ora si trova a Reading, in Pennsylvania. La terza è stata acquistata da una famiglia a Lake Forest. La quarta, e più famosa, fu acquistata da una famiglia di Savannah, in Georgia, che la chiamò "Piccola Wendy" e la mise nel lotto di famiglia al cimitero di  Bonaventure, dove rimase praticamente inosservata fino al 1993, quando la Random House, casa editrice statunitense, assunse un fotografo di Savannah, un certo Jack Leigh,  per scattare un'immagine da mettere sulla copertina del nuovo libro di John Berendt, "Mezzanotte nel giardino del bene e del male". Su suggerimento di Berendt, Leigh cercò un soggetto adatto nel cimitero di Bonaventure e al termine del suo secondo giorno di ricerche trovò la scultura accanto a una tomba della famiglia Trosdal. Dovette scattare in fretta, perché si avvicinava il crepuscolo. Jack riferì più tardi di aver trascorso dieci ore nella sua camera oscura, regolando l'illuminazione e cercando di dare alla foto una luce da chiaro di luna.
L'immagine di copertina ebbe un successo immediato e lo stesso Berendt ne rimase entusiasta. Il libro, pubblicato nel 1994, è diventato un bestseller, e molto presto al cimitero di Bonaventure cominciarono a fioccare persone da ogni parte per vedere la scultura.
Il libro si rivelò una benedizione e una maledizione per Savannah.
Molti turisti si portavano via qualche pezzo della base della statua e presto il sempre crescente traffico al cimitero spinse la famiglia Trosdal a rimuovere la "Piccola Wendy" dalla tomba di famiglia  e a metterla al sicuro, consegnandola poi al Museo d'Arte di Telfair,  a Savannah, per esporla al pubblico in sicurezza. Nel mese di dicembre del 2014, la statua è stata spostata dal Museo d'Arte di Telfair al vicino Jepson Center for the Arts, dove si trova attualmente.
La Judson donò lo stampo originale della statua alla Crow Island School di Winnetka, Illinois.
Nel 1995, la figlia della Judson, Alice Judson Hayes (conosciuta anche come Alice Ryerson Hayes), che aveva una quinta statua in bronzo creata da un altro stampo, la diede a Ragdale, ritiro di artisti a Lake Forest. In séguito, una replica autorizzata in fibra di vetro è stato realizzata dal modello originale in gesso per essere utilizzata da "Macy's" nelle sue vetrine ed è stata poi trasferita in un museo a Savannah.
La Hayes, che detiene il copyright della "Bird Girl", ha attivamente difeso l'opera della madre, presentando azioni legali contro le riproduzioni non autorizzate, in particolare le repliche a grandezza naturale. Ha distrutto lo stampo che è stato utilizzato per la replica del 1995, anche se il modello in gesso originale esiste ancora. Ha invece concesso in licenza le repliche su scala ridotta, che hanno venduto molto bene. Alice è morta il 13 ottobre del 2006, passando i diritti d'autore a sua figlia, la pittrice Francie Shaw.
Nel 1997, la Warner Bros. ha prodotto un adattamento cinematografico omonimo del libro. Il film,  diretto da Clint Eastwood, ha acquistato i diritti per utilizzare l'iimagine della scultura della Hayes e ne ha creata una replica in fibra di vetro. La scultura è apparsa sia sui manifesti che nello stesso film.  Una volta finite le riprese, questa replica è stata inviata al Cliff Dwellers Club di Chicago, in Illinois.
Il fotografo Leigh ha citato la Warner Bros. nel novembre del 1997 per violazione del copyright negli scatti della copia della statua, che erano simili alla foto di copertina originale di Leigh. Il giudice ha stabilito che le sequenze del film con la statua non rappresentano una violazione, ma una corte d'appello ha poi rilevato che le fotografie utilizzate a scopo promozionale presentavano analogie significative e la questione è stata rimandata alla corte minore.  La Warner Bros. e Leigh hanno poi raggiunto un accordo extragiudiziale per una cifra non dichiarata.
Jack Leigh è morto di cancro al colon il 19 maggio 2004 ed è sepolto nel cimitero di Bonaventure, dove ha scattato la sua fotografia più famosa.
Sylvia Shaw Judson è morta nel 1978. Sebbene non abbia visto la sua scultura raggiungere la fama, era già una scultrice nota, i cui pezzi sono stati esposti in luoghi prestigiosi come la Casa Bianca, la Massachusetts State House, il Philadelphia Museum of Art e il Whitney Museum of American Art di New York.
Mi piace pensare che, prima o poi, la "Piccola Wendy", che ora si trova lontana dagli alberi e dalle tombe a cui ha fatto compagnia per tanto tempo, possa tornare al suo posto, nel cimitero di Bonaventure.









Nessun commento:

Posta un commento